Silvia Pasticci

Cupcake giardino (cioccolato e buttercream)

cupcake giardino
Print Friendly, PDF & Email

 

Cupcake di cioccolato al latte con crema al burro alla vaniglia

Belli ma… buoni!!

Belli vero? ho comprato da poco il beccuccio della Wilton per fare il prato e non ho potuto fare a meno di usarla quasi subito, non è che siano il massimo della leggerezza ma, riducendo di un pochino la dose di zucchero, ci stanno anche se fa caldo ed il costume da bagno si avvicina pericolosamente o, addirittura, è già qua (accidenti che caldo! e, poi, con l’umidità del mare… per me che sono del centro della Spagna, dove i 40°C si sentono “poco” dato che all’ombra ci si sta benissimo, questo clima è micidiale).

Qua va la ricetta, vi consiglio vivamente di farla insieme a dei bambini, si divertiranno come matti a pasticciare con i coloranti che, sì, non sono il massimo della naturaleza e della salute ma che ogni tanto vanno bene per questi esperimenti. D’altra parte, se pretendiamo tutto naturale, mi sa che dovremo tornare a vivere in campagna e farcelo tutto da noi, basta vedere quando lavorano i NAS. Ma non amareggiamoci e andiamo al forno!!

Cupcake giardino.

Per i tortini al cioccolato:

  • 150 g di farina 00
  • 130 g di zucchero semolato
  • 80 g di burro a temperatura ambiente
  • 3 huova medie a temperatura ambiente
  • 80 g di cioccolato al latte (finisco di smaltire le uova di pasqua)
  • 50 ml di latte
  • 3 cucchiai di cacao in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Per la crema al burro:

  • 125 g di burro a temperatura ambiente
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (o 2 goccie di essenza di vaniglia)
  • 225 g di zucchero al velo setacciato (mi raccomando, o fa dei grumi)

 

Seguo il metodo che mete in pratica il mitico Francesco di www.pandispagna.net. Iniziamo infilando i pirottini nella teglia per i muffin o negli stampini per budino usa e getta (mi evito un’altro ageggio per casa) e accendo il forno a 160°C. Far fondere nel forno a microonde il cioccolato insieme al latte e lasciar intiepidire.

Montare con una frusta elettrica o con una planetaria, sempre a velocità alta, il burro e lo zucchero per qualche minuto finchè non verrà fuori un composto gonfio e chiaro. Aggiungere le uova uno alla volta e far montare finchè non si saranno incorporate e ancora per un minutino per farle montare.

Setacciare il cacao e il lievito con la farina e il pizzico di sale e versare metà del composto nella ciotola e mescolare a mano o con la frusta a velocità bassa il minimo imprescindibile perchè si mescolino. Versare il cioccolato fuso e dopo una mescolata il resto della farina con il cacao.

Riempire gli stampini per circa 2/3 ed infornare, a casa mia bastano 20 minuti ma ogni forno ha una sua “personalità” quindi provate con uno stuzzicadenti. Dopo aver controllato che i muffin siano cotti far raffreddare prima di guarnire con la crema di burro.

Per fare la crema di burro montare prima il burro da solo ed aggiungere a pochettini lo zucchero e a metà zucchero l’estratto di vaniglia. Riempire la tasca da pasticciere e dare libero sfogo all’imaginazione. Io ho colorato la crema con del verde e ho fatto del fiorellini con pasta di zucchero ma se non avete i coloranti potete lasciare la crema bianco-giallina che sarà comunque bella da vedere insieme al tortino marrone.

P.S.: Forse questa volta, dopo un paio di pastiglie per il mal di testa che altervista mi ha fatto venire, ce la farò a pubblicare questo post. Incrociamo le dita.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

2 Commenti

  1. lucia

    Complimenti per la ricetta, la decorazione ma anche per la simpatia con cui presenti i tuoi articoli.
    PS: ho una figlia simile alla tua (in fatto di gusti culinari) per cui ti capisco molto bene!!!!
    Ciao

  2. pasticcidisilvia (Autore Post)

    E i nostri genitori che ci raccontano che rubavamo le caramelle dalle borse delle nonne… queste nuove generazioni forse hanno tutto a portata di mano e si permettono il lusso di rifiutare un panino con la nutella (scena di ieri), che noi rifiutiamo per stare nel costume del anno scorso…

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *