Silvia Pasticci

Gateau o gattò di spinaci.

Print Friendly, PDF & Email

L’undici gennaio ricorre la Giornata Nazionale del gattò del calendario del cibo italiano, il post con la storia di questa prelibatezza campana lo trovate qui. Io vi presento la mia versione un po’ alla buona, con più verdura.

Non saprei classificare questo gateau di spinaci, è un bel antipasto in un giorno di festa, un secondo che si può facilmente fare in versione vegetariana (basta togliere lo speck) o un bel piatto unico da mangiare insieme ad un’insalata.

Di sicuro con il gateau di spinaci farete mangiare verdura ai vostri bambini senza che battano ciglio, con il gusto di parmigiano e di origano del composto non se ne renderanno conto di mangiare della roba “verde”. Provare per credere.

Mi accompagnate in cucina?

gn gattò

Gateau di spinaci.

Per 6 persone:

800g di patate.
500g di spinaci freschi (se li usati congelati basteranno 300g).
100g di stracchino.
60g di speck.
60g di parmigiano grattugiato.
2 uova medie.
Sale, q.b.
Pepe, q.b.
Origano, q.b.
Olio e pan grattato per la tortiera.

Fate bollire in acqua salata e per 2-3 minuti gli spinaci e fateli scolare bene, premendoli per far uscire tutta l’acqua.

Cuocete le patate tagliate a pezzetti piccoli (per fare prima) in acqua salata fino a raggiunta cottura. Passatele con un passaverdure o uno schiacciapatate e versatele in una ciotola capiente. Aggiungete il parmigiano, le uova, gli spinaci un po’ tritati e sale, pepe e origano. Mescolate per bene.

Prendete una tortiera e ungetela e poi mettete del pan grattato e fatelo girare da tutte le parti, farà che il gateau non si attacchi in forno.

Mettete la metà della miscela di patate e spinaci nella tortiera, poi fate uno strato di stracchino e poi mettete lo speck spezzettato con le mani. Coprite con l’altra metà di miscela di patate, livellate per bene.

Infornate a 160°C per 30-40 minuti e servite appena sfornato.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

1 Commento

  1. Hosting

    Buonissimo il gateau!! Per me e sempre stato un piatto di recupero, e portato a tavola viene spazzolato via in pochi minuti!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *