Silvia Pasticci

I biscotti allegrotti per mtchallenge.

Print Friendly, PDF & Email

Per la prima volta riesco a fare due ricette per mtchallenge… ultimamente abbiamo l’opportunità di cimentarci con più ricette al mese per la sfida più pazza del web ma -come al solito- io riesco ad organizzarmi così tanto male da far fatica a farne anche solo una…

Questo mese Juri e Daniela di “Acqua e menta” hanno proposto i biscotti, ma non i soliti biscotti. Si tratta di fare frolla, sablè o frolla montata ma se si prepara più di un tipo solo uno può avere il burro. Era tanto tempo che pensavo di fare i frollini con dell’ottimo olio d’oliva ligure -la delicatezza dell’oliva taggiasca la rende splendida anche per la preparazione dei dolci- ma, per un motivo o per l’altro, lasciavo sempre perdere. La sfida del mese mi ha stuzzicata e non ho potuto (ne voluto) evitare il confronto con la frolla all’olio d’oliva!

Siccome non c’è il profumo del burro bisogna aromatizzare in qualche modo il nostro impasto e ho ricordato di avere una bottigliettina di olio essenziale di bergamotto che da un profumo di prato e di pulito in contemporanea che adoro e, perchè non usare anche una farina particolare? farina di canapa… ecco perchè questi biscotti sono allegrotti! sarebbero stati un grandissimo successo a Woodstock, cerco la canapa è xativa e non indiana ma pazienza (se avete farina di canapa indiana a casa forse state commettendo un reato, magari non ditelo al vicino carabiniere…).

canapa-bergamotto

Lavorare la frolla con l’olio è più complicato che maneggiare quella fatta con in burro, infatti è difficile raggrupparla ma io ho fatto un biscottone gigante che poi o tagliato a caldo. Con l’aspetto generale dei miei biscotti quel tocco “rozzo” e rustico ci sta bene. Poi la farina di canapa, mentre i biscotti sono in forno, da un certo odore di erba verde bruciata non proprio invitante ma, fidatevi, quando addenterete una volta saranno freddi non ve ne pentirete della scelta! la friabilità è unica, pur senza sbriciolarsi più dei biscotti con il burro, e i gusti di canapa e bergamotto stanno benissimo insieme.

Mettiamo le mani in pasta?

mtc 56

 

I biscotti allegrotti per mtchallenge.

 

  • 200 g di farina per frolla (con poche proteine, dal 10 al 12%).
  • 50 g di farina di canapa.
  • 150 g di olio di olive taggiasche.
  • 90 g di zucchero a velo.
  • 3 tuorli d’uovo.
  • 5 gocce di olio essenziale di bergamotto.
  • Un pizzico di sale, meglio se appena macinato.

Iniziate mescolando l’olio d’oliva con i tuorli d’uovo, lo zucchero e l’olio di bergamotto, quando sarà emulsionato il tutto unite i due tipi di farina setacciati ed il sale, mescolate il minimo imprescindibile per ammalgamare il tutto, stendete con le mani in una piastra di circa un centimetro e mezzo di altezza e tenete in frigo per circa un’ora.

Una volta passato quel tempo di riposo in frigo lisciate il composto con il mattarello, infornate a 160°C per circa 15 minuti e tagliate a caldo.

Gustate freddi.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima!

Besos.

4 Commenti

  1. Cristina

    Ciao Silvia, interessanti i tuoi biscotti! Anch’ io tempo fa li ho provati con la farina di canapa. Hanno un sapoore particolare abbastanza marcato, però a me piace!

  2. alessandra

    “…la canapa non è quella indiana, ma pazienza” 🙂
    capici perché ti adoro?
    Belli, questi: sabbiati, friabili, cotti al punto giusto, impeccabili nella forma e negli abbinamenti.
    Brava!

  3. Silvia (Autore Post)

    Ossignur, non so se posso reggere tutti questi complimenti… specialmente se arrivano dal capo!
    Grazie, le tue frasi rappresentano sempre un grande incoraggiamento per me!

  4. Silvia (Autore Post)

    Vero che quel retrogusto di bosco è buonissimo?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *