Silvia Pasticci

Involtini di gamberi e Philadelphia.

involtini di gamberi e Philadelphia
Print Friendly, PDF & Email
Involtini di gamberi e Philadelphia.

Involtini di gamberi e Philadelphia.

Ora che inizia ad essere più caldo e che vogliamo mangiare più leggero gli involtini di gamberi e Philadelphia ci vengono in soccorso, sono freschi, leggeri e stuzzicanti. Teneteli a mente se organizzate un aperitivo a casa o come antipasto per un giorno speciale.

La dose di questi involtini di gamberi e Philadelphia è per quelli che vedete nella foto di sopra, tre struzzichini con due involtini ognuno. Così facendo vi sarà più facile fare i conti per sapere quanti ci vogliono nel vostro caso.

Involtini di gamberi e Philadelphia.

Per 6 involtini:

  • 1 zucchina chiara medio-piccola.
  • 2 gamberi o mazzancolle grandi.
  • 30g di Philadelphia o di un altro formaggio cremoso (se scegliete la versione ligth del formaggio ovviamente le calorie caleranno).
  • Pepe nero macinato, q.b.
  • Olio extravergine d’oliva, q.b.

Iniziate tagliando con una mandolina la zucchina a fette sottili, potete anche farlo a mano ma sarà molto difficile e la fetta non sarà mai tanto regolare come tagliando con la mandolina (mi spiace). Grigliate le fette di zucchina in una graticola rovente con un goccino d’olio d’oliva. Verranno più fette di quelle che vi serviranno ma per fare gli involtini ci servono quelle centrali, più larghe, delle altre penso che farete lo stesso un buon uso…

Se non avete comprato i gamberi già cotti fateli cuocere per 2-3 minuti in acqua abbondantemente salata e aromatizzata con alloro e pepe nero in grani. Sgusciate i gamberi e tagliateli a pezzi piccoli ma non troppo, è piacevole trovare i pezzetti.

Prima di formare gli involtini sbattete un po’ il Philadelphia con una forchetta e unite i pezzetti di gamberi e un po’ di pepe nero.

Per formare gli involtini di gamberi e Philadelphia mettete un cucchiaino di ripieno su un’estremità della zucchina e avvolgetela, infilzate in uno stuzzichino e servite.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + tre =