Silvia Pasticci

Marmitako, zuppa tipica dei Paesi Baschi.

Print Friendly, PDF & Email
marmitako

Uno dei tanti piatti unici spagnoli.

Il marmitako, questo piatto unico che oggi vi presento, viene dal luogo dove sono nata, anche se non sono di origine basca sono nata a nord, in una città della provincia di Bizkaia dove Bilbao è capoluogo.

Essendoci “solo” nata e vissuta fino ai due anni di età non ricordo assolutamente niente della zona, i miei ricordi vengono da quando adolescente ritornai con i miei genitori per una vacanza e questo piatto lo mangiammo in un localino dei vicoli di Bilbao prima dell’apertura del museo Guggenheim, quando la città aveva un certo “incanto” da città industriale un po’ trasandata.

Questa zuppa che si può servire sia come piatto unico che come primo è una di quelle ricette che farebbero tornare in vita un morto e che sono deliziose sempre, ma di più nelle giornate fredde. Volete provare?

Marmitako.

Per 6 persone:

  • 800g di tonno fresco tagliato in una sola fetta (in Spagna questa voce di spesa è molto inferiore che in Italia…).
  • 1500g di patate che si sfaldino un po’ (non quelle per cuocere, per intenderci)
  • 2 peperoni rossi.
  • 1 grossa cipolla dorata.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.
  • 2 cucchiai di polpa di peperone crusco fatto rinvenire in acqua (o passata di pomodoro)
  • 75ml di vino bianco secco.
  • Prezzemolo, q.b.
  • Sale, q.b.
  • Farina, q.b.

Tagliate il tonno a pezzi come 2-3 bocconi, infarinateli leggerissimamente e dorateli per poco tempo a fuoco forte, non devono cuocere all’interno, nel olio dentro alla pentola per cuocere la zuppa marmitako. Ritirate il tonno dal fuoco e tenete da parte.

Nell’olio dove è stato dorato il tonno soffriggete a fuoco medio la cipolla tagliata a cubetti non troppo piccoli e appena diventerà trasparente unite i peperoni tagliati grossolani.

Quando i peperoni iniziano a dorarsi unite le patate tagliate in modo irregolare.

Quando le patate inizieranno ad ataccarsi al fondo della pentola versate la polpa ottenuta dai peperoni cruschi messi a bagno per reidratarli e poi passati al passa verdure (o del semplicissimo pomodoro in barattolo, perchè i peperoni cruschi non si trovano dappertutto…) e poi sfumate con il vino bianco.

Non appena l’alcool sarà evaporato versate acqua bollente fino a coprire le patate e un pochino in più, salate, coprite la pentola e abbassate la fiamma a medio-bassa. Lasciate cuocere 15-20 minuti o fino a che il brodino non sarà più denso e le patate si rompano con facilità.

Preparate un pesto con aglio e prezzemolo e versatelo in pentola, unite il tonno e i succhi che abbia rilasciato e lasciate cuocere per altri 4-5 minuti.

Servite il marmitako bollente e vedrete come cambierete umore!

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

3 Commenti

  1. braided auxiliary blackberry

    You could certainly see your enthusiasm within the work you
    write. The arena hopes for even more passionate writers such as you
    who are not afraid to mention how they believe. All the time follow your heart.

  2. Silvia Pasticci (Autore Post)

    Thanks a lot!

  3. sumaclife neoprene hardcore workout

    bookmarked!!, I love your website!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *