Silvia Pasticci

Ossobuco di tacchino. Ricetta economica.

Ossobuco di tacchino.
Print Friendly, PDF & Email

 

Ossobuco di tacchino.

Ossobuco di tacchino.

Ossobuco di tacchino? Non l’avevo mai visto ma da quando l’ho provato lo prendo ogni volta che lo vedo. L’ossobuco tradizionale è molto buono ma anche costoso e abbastanza grasso così, se vi piace molto quello di manzo ma vi dovete trattenere per i motivi di prima provate quello di tacchino e vedrete che soddisfazione.

 

Rimanendo sul discorso economico, poi, la prima volta che ho comprato l’ossobuco di tacchino era tardi e mi serviva per cena così ho provato a farlo nella pentola a pressione, se non fosse venuto tenero avrei sprecato una carne che costa “solo” 6 euro al kg e avrei risparmiato un po’ di elettricità, nonché avremo cenato ad un’ora decente…

 

Ossobuco di tacchino per una carne in salsa dal gusto tradizionale senza spendere troppo tempo in palestra per smaltirlo, denaro e elettricità o gas che sia.

 

Mi accompagnate in cucina?

Ossobuco di tacchino.

 

Per 4 persone:

 

  • 8 fette grandi di ossobuco di tacchino.

 

  • 1 cipolla grande.

 

  • 2 carote.

 

  • 1 costa di sedano.

 

  • 1/2 bicchiere di vino.

 

  • 1 bicchiere di acqua o brodo.

 

  • ½ bicchiere di passata di pomodoro.

 

  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

 

  • Farina, q.b.

 

  • Sale, q.b.

 

  • Pepe, q.b.

 

  • 1 foglia d’alloro.

 

  • 1 noce di burro.

 

  • La scorza grattugiata di un quarto di limone.

 

  • 1 acciuga sott’olio.

 

  • 1 spicchio d’aglio.

 

 

Infarinate leggermente le fette di ossobuco di tacchino e togliete ogni eccesso.

 

Preparate le verdure del soffritto: sbucciate, lavate e tagliate a pezzi grossolani.

 

Mettete a scaldare un cucchiaio circa di olio extravergine d’oliva e fate dorare a fuoco forte le fette di ossobuco e mettetele da parte.

 

Versate il resto dell’olio e abbassate la fiamma, versate le verdure e fatele appassire, appena iniziano a dorarsi sfumate con il vino, una volta che sarà evaporato l’alcool aggiungete la passata di pomodoro e l’acqua o brodo e la foglia d’alloro.

 

Salate e pepate le fette di ossobuco di tacchino e adagiatele nella pentola. Mettete il coperchio e fate cuocere a fuoco medio-basso 40 minuti dal inizio del fischiettio. Ovviamente i tempi di cottura variano molto da un modello al altro, così come la ricetta è fattibile anche senza pentola a pressione ma raddoppiando i tempi.

 

Una volta cotta la carne toglietela dalla pentola, levate la foglia d’alloro e passate la salsa con il passaverdure.

 

Preparate la gremolada, che da un bel contrasto fresco, pestando in un mortaio uno spicchio d’aglio con una acciuga, unite la buccia di limone e la noce di burro e mescolate bene.

 

Per fare un figurone mettete la salsa a specchio sul vassoio che porterete in tavola, adagiate ad arte le fette di ossobuco di tacchino sopra la salsa e, ad ogni fetta, mettete un pochino di gremolada.

 

Accompagnate con il tipico risotto allo zafferano o con del purè di patate. Successo assicurato.

Per la cronaca, questa volta ho preparato l’ossobuco di tacchino in pentola tradizionale e lasciandolo cuocere a fuoco basso per un’ora e mezza e venuto morbidissimo.

 

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

 

Besos.

 

3 Commenti

  1. Silvia Pasticci (Autore Post)

    I don’t know how could I help you… I’ll remove your comment and then you’ll let me know if the problem has finished… I’m so sorry.

    Replica
  2. sentio gs505 cell phone

    I am curious to find out what blog platform you’re using?
    I’m experiencing some minor security problems with my latest blog and I’d like
    to find something more secure. Do you have any suggestions?

    Replica
    1. Silvia Pasticci (Autore Post)

      I write in an Italian platform called Giallozafferano, we have tecnichal support, I’m so happy writing here.

      Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =