Silvia Pasticci

Pagnotta all’olio, pane per principianti.

pagnotta all'olio
Print Friendly, PDF & Email
Pagnotta all'olio.

Pagnotta all’olio, ideale per principianti.

La pagnotta all’olio per me è il pane da scampagnata o da riunione improvvisata per eccellenza, se avete uno spicchio d’aglio, qualche pomodoro ben maturo e un buon olio farete delle bruschette da paura all’ultimo minuto e per sfamare quasi un esercito!

Se siete alle prime armi vi consiglio di andare a dare un’occhiata al post che trovate qui, è un elenco di “strumenti” che trovo imprescindibili per la buona riuscita del pane casalingo, mi ci sono voluti un po’ di tentativi falliti prima di raggiungere dei risultati quasi da professionista, sfruttate i miei errori per non rifarli!

Pagnotta all’olio.

Per una pagnotta di 800g circa:

500g di farina per panificazione, ne troppo forte, ne troppo debole, potrebbe andare bene una miscela al 50% tra manitoba e farina 00.

280g di acqua.

20g di olio extravergine d’oliva.

8g di sale.

3g di lievito di birra liofilizzato o 10g di lievito di birra fresco.

1 cucchiaino di zucchero semolato (se usate il lievito di birra fresco non serve).

Mescolate l’acqua a temperatura ambiente con il lievito e lo zucchero, all’occorrenza.

Impastate la farina con l’acqua ed il lievito, appena si sarà incorporata tutta l’acqua aggiungete il sale e l’olio, se messi prima potrebbero inibire la lievitazione, cose della chimica che io non capisco…

Lasciate riposare una ventina di minuti prima di impastare di nuovo, in quel tempo l’impasto diventerà più elastico.

Impastate ancora per 5-6 minuti e dategli la forma di una palla liscia rimboccando la pasta sotto in modo che la superficie sia ben liscia.

Fate lievitare la nostra pagnotta all’olio ben coperta con pellicola oliata per circa 90 minuti.

Accendete il forno a 230°C e mettete dentro una teglia con dell’acqua per creare l’atmosfera ideale alla cottura del pane.

Quando il termostato del vostro forno segni 180° o 200° scoprite il pane, così si seccherà quel poco che basta per agevolarci l’operazione di taglio dei disegni in superficie con il cutter.

Appena raggiunti i 230°C fate i tagli al pane, spruzzatelo d’acqua e spolverizzatelo di farina, infornate ed abbassate il termostato a 180°C, tenete il pane in forno per circa 60 minuti, comunque la prova di riuscita cottura del pane e quella di “bussare” sotto la pagnotta all’olio, se suona vuoto è perchè è cotta.

Attendete che diventi fredda prima di mangiarla con salame, formaggio, nutella, marmellata…

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

1 Commento

  1. smartphone capacitive motorola droid

    Why viewers still make use of to read news papers when in this
    technological globe all is existing on web?

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *