Silvia Pasticci

Polpettone di verdure alla ligure in padella.

Print Friendly

Eccomi! oggi in contemporanea su due fronti,sul sito dell’Associazione Italiana Food Blogger perchè sono l’ambasciatrice della Giornata Nazionale della scampagnata fuori porta e qui, sul mio blog, dove vi presento un polpettone che vi potrete portare con voi per il pranzo all’aria aperta.

polpettone-padella

I polpettoni di verdure alla ligure sono un ottimo alleato nel caso si rientri tardi a casa o si mangi fuori. Possono stare qualche ora fuori dal frigo senza problemi, si preparano in anticipo e – eccetto oggi, che ho voluto farlo più ricco – sono perfettamente vegetariani. Cosa volete di più!

Polpettone di verdure alla ligure.

Per 8 persone:

  • 1500g di patate già sbucciate.
  • 1000g di spinaci freschi.
  • 5 uova medie.
  • 200g di mozzarella.
  • 100g di speck.
  • 50g di parmigiano grattugiato.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.
  • Sale, q.b.
  • Origano, q.b.
  • Maggiorana, q.b.

Per preparare il nostro polpettone iniziamo facendo bollire in acqua salata le patate intere ben lavate. Quando saranno morbide al interno, vale la prova stecchino, scolatele e passatele allo schiaccia patate. I tempi dipendono molto dalla qualità e la misura delle patate ma ci vorranno, al meno, 30 minuti.

Lavate accuratamente gli spinaci (poche cose più sgradevoli di sentire la terra sotto i denti) e saltateli in padella a fuoco medio e con un cucchiaio di olio, finchè non avranno perso l’acqua di vegetazione. Una volta cotti tritateli grossolanamente.

Mescolate le patate schiacciate con gli spinaci, le uova, il parmigiano grattugiato, la mozzarella tagliata a dadini, lo speck tagliato a striscioline, lo spicchio d’aglio schiacciato, il sale e le erbe aromatiche.

Ungete una padella dal fondo spesso con il resto dell’olio d’oliva e versate il composto del polpettone e lisciate la superficie.

Se la vostra cucina è a gas dovrete cuocere il polpettone di verdure alla ligure a fuoco basso e con un coperchio che incastri bene per circa 50 minuti. Io ho una cucina elettrica e la sua potenza è più “regolare” di quella del gas e il mio fornello era tra il fuoco medio ed il fuoco basso. Ad ogni modo il polpettone sarà pronto quando, toccandolo in superficie non sarà appiccicoso.

Passati 30-40 minuti potete sformare il polpettone anche se vi consiglio di mangiarlo freddo e accompagnato da un’insalatina.

 

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima!

Besos.

4 Commenti

  1. Nicol

    Amo i polpettoni, se non sono di carne.
    E questo è super gustoso!
    Grazie per questa giornata ricca di idee 🙂

    Replica
    1. Silvia (Autore Post)

      Eh no, grazie a te e a tutte le altre contributor della giornata senza la quale il mio sarebbe stato un insipido articolo!

      Replica
  2. Sonia

    Bella ricetta Silvia d’estate i polpettoni di verdure sono spettacolari e questo dev’essere buonissimo

    Replica
    1. Silvia (Autore Post)

      Grazie mille! :-*

      Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + due =