Silvia Pasticci

Risotto rustico al Nebbiolo per Sentiero dei Sapori.

Print Friendly, PDF & Email

Ultimamente sono poco attiva da queste parti ma valorizzare il riso italiano insieme a Carrefour mi sembrava un’occasione che non dovevo farmi sfuggire!

L’Italia è conosciuta in tutto il mondo per pasta, pizza, caffè e gelato, fondamentalmente (e fidatevi del mio parere da “foresta”). Un vero peccato!

Le varietà di riso coltivate e cucinate in Italia sono tantissime, tanto da far sì che l’hastag ufficiale della manifestazione, dentro alla quale partecipo con una ricetta, sia #centosfumaturediriso.

Amanti dei risotti come siamo in Casa Pasticci ricevere del Riso Carnaroli Terre d’Italia e del Nebbiolo Fontanafredda è stato davvero un regalo, sono due ingredienti con i quali ci si può sbizzarrire ed io ho scelto di prepararli in un modo davvero semplice che fa davvero tanta scena in tavola. Un risotto ideale per il rilassato pranzo della domenica: aprite il vostro vino, vi servite un calice e, nel frattempo, in cucina va avanti la riduzione di Nebbiolo che andrà sopra questo risotto rustico e dai gusti decisi.

Accompagnatemi in cucina e ne vedrete delle belle!

Risotto rustico al Nebbiolo per Sentiero dei Sapori.

Ingredienti per 4 porzioni da preparare in circa 25 minuti.

  • 320 g di riso Carnaroli Terre d’Italia.
  • 300 ml di Nebbiolo Fontanafredda.
  • 150 g di pancetta coppata.
  • 100 g di toma poco stagionata.
  • 4 scalogni.
  • 40 g di burro.
  • Brodo vegetale, q.b.

Portate a bollore il vino e dopo quattro minuti dal bollore togliete circa la metà  (servirà per sfumare il riso) e continuate riducendo il Nebbiolo Fontanafredda finché non avrete ottenuto uno sciroppo denso di vino.

In un tegame largo fate appassire gli scalogni tritati con il burro.

Quando gli scalogni inizieranno a diventare dorati aggiungete la pancetta coppata e fatela dorare.

Unite il riso, fatelo dorare appena, sfumate con il Nebbiolo già bollito in modo che non ci sia alcool e aggiungete spesso del brodo vegetale girando continuamente.

Quando mancheranno due o tre minuti alla fine della cottura unite la toma tagliata a cubetti, mescolate per mantecare il risotto al meglio, regolate di sale e servite con qualche goccia di riduzione di Nebbiolo.

Come vedete otterrete un piatto con #centosfumaturediriso senza fatica e con grandi risultati!

E non perdetevi la simpatica video ricetta che hanno gentilmente fatto i grandissimi del Sentiero dei Sapori! cliccate qui.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *