Silvia Pasticci

Verdure saltate. Per la gioia di vegetariani e non.

verdure saltate
Print Friendly, PDF & Email

 

Verdure saltate.

Verdure saltate.

Queste verdure saltate faranno le gioie dei vegetariani e non solo e possono essere sia un bel contorno che un primo piatto di un giorno in cui vogliamo tenerci leggeri.

Perché il risultato sia ottimale e per non diventare pazzi ci vorrebbero sia un wok, per fare le verdure saltate più facilmente, che una mandolina per tagliare sottilissime alcune delle verdure. Completate con un goccio di salsa di soia e il piatto sarà pronto in pochi minuti.

Verdure saltate.

Un contorno per 6 persone o un primo piatto per 3:

10 asparagi verdi.

6 cimette di broccoli.

3 cipollotti con la parte buona delle foglie.

3 zucchine chiare medio-piccole.

2 carote medie.

½ peperone.

3-4 cucchiai di olio di semi di soia o di arachide.

1-2 cucchiai di salsa di soia.

Per fare questo piatto ci vuole più tempo a pulire e tagliare la verdura che a cucinare… Iniziate tagliando a losanghe la parte tenera degli asparagi e tuffateli in acqua bollente per 3 minuti. Fate altrettanto con le cime di broccoli tagliate a pezzetti piccoli.

Tagliate grossolanamente i cipollotti e la parte bella delle foglie verdi, danno un tocco orientale non indifferente.

Con la mandolina tagliate molto sottili sia le carote che le zucchine e tenetele in due recipienti diversi perchè hanno tempi di cottura diversi e vanno aggiunte al wok in due volte.

Tagliate il peperone a striscioline sottili.

Iniziamo a preparare le nostre verdure saltate mettendo il wok sul fuoco forte e, quando sarà molto caldo, aggiungiamo l’olio di semi e subito dopo i cipollotti. Appena inizieranno a colorirsi unite le carote, seguite da i peperoni e fate girare un po’. Aggiungete le zucchine e dopo 3-4 minuti (le zucchine faranno un po’ d’acqua perchè sono tante per un wok, ma vengono bene) unite i broccoli e gli asparagi. Saltate ancora due minuti e unite la salsa di soia e girate bene.

Accompagnate le verdure con del riso basmati bollito se siete vegetariani o con pollo ai ferri o pesce al forno e vedrete che goduria. Se siete a dieta Dukan potete fare la ricetta sbollentando le verdure e saltandole con pochissimo olio.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima, o anche su facebook!

Besos.

E con la ricetta di oggi partecipo a questa bellissima raccolta:

raccolta-mag-giu-def1

2 Commenti

  1. Sonia Monagheddu

    Grazie mille per aver partecipato a “Voglia di…” con questa ricetta!
    Buona giornata
    Sonia

  2. Silvia Pasticci (Autore Post)

    Altrettanto a te!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *