Silvia Pasticci

Polpo fritto su crema di patate. Il vero amore.

Print Friendly, PDF & Email

Questo polpo fritto su crema di patate è una trasformazione di una classica ricetta spagnola, il polpo a feira, rivisitato in chiave moderna e con l’aggiunta di aglio e zenzero, uno sprint asiatico e l’aglio mangiato a crudo.

Perchè San Valentino si avvicina e mangiare aglio crudo insieme è per me il segno del vero amore. Un bacio dopo cipolla cruda o aglio è il bacio dell’amore più profondo, ma non solo il bacio appassionato con il partner, ma anche l’abbraccio fraterno tra amici.

Mangiare con gli amici spagnoli tapa – tutti dallo stesso piatto come usa da quelle parti – fa inorridire gli stranieri (tipo Marito) ma per noi ispanici è un segno di convivialità e di fiducia negli amici. Ovvio che pensi che siano tutti sani e che non ti fregheranno mangiando più degli altri ma, aldilà di questa valutazione un po’ antipatica, mangiare così per noi fa festa e, di solito, con chi si festeggia? con le persone che più amiamo!

Ed ecco a voi una ricetta non tanto complicata, che potete servire anche in un bicchierino come finger food, che renderà il vostro amore ancora più solido: perchè chi bacereste dopo una crema di patate all’aglio? 🙂

Polpo fritto su crema di patate. Il vero amore.

 

Per due persone:

  • 2 zampe di polpo già bollite.
  • 200 g di patate.
  • 30 g di farina.
  • 10 g di paprika dolce (o mista dolce e piccante)
  • 10 g di olio extravergine d’oliva.
  • 1 cm di zenzero.
  • 1 spicchio d’aglio.
  • Sale, q.b.
  • Olio per friggere, q.b.

Fate bollire un polpo per 35 minuti. Di solito si fa bollire per 40 minuti per ottenere un polpo bello morbido mentre che a noi interessa che sia un pochino al dente.

Sbucciate e fate bollire in poca acqua salata le patate tagliate a cubetti di 1,5 cm aprossimativamente. Ritirate dal fuoco appena saranno morbide. Tenete tutta l’acqua di cottura

Fate la crema di patate frullando le patate con poca acqua di cottura, l’olio extravergine d’oliva, lo zenzero sbucciato e l’aglio senza l’anima. Se la crema non fosse abbastanza fluida unite altra acqua. Tenete in caldo.

Fate scaldare a fuoco forte abbondante olio (di arachidi o di oliva) in un pentolino, in modo da fare una cottura in olio profondo senza sprecarne troppo.

Mescolate per bene la farina insieme alla paprika e ricoprite dappertutto il polpo. Friggete un tentacolo alla volta per una trentina di secondi, la paprika brucia con estrema facilità. Fate scolare il grasso in eccesso su un tovagliolo di carta da cucina.

Servite il polpo su la crema di patate messa a specchio sul fondo del piatto e spolverizate un po’ di paprika.

Subito in tavola e buon San Valentino.

Godetevi i vostri Pasticci ed alla prossima!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + dodici =